Reggio: un uomo denunciato ed una costruzione sequestrata a Mammola [FOTO]

Abusivismo edilizio Mammola 2Il personale del Comando Stazione del Corpo Forestale di Mammola, nel corso di un servizio di controllo del territorio, notava la presenza di una costruzione in itinere nella località Civitterio in agro del comune di Mammola (RC). Nel lotto di terreno, di proprietà di F.S. di anni 67 di Mammola è stato riscontrato che era in atto una costruzione abusiva di una fabbricato a pianta rettangolare in blocchi di cemento e muratura avente le misure di m. 8,80 x 5,50 ed altezza che va da m. 2,60 a m. 3,20 ( altezza di gronda) poggiata su una base in cemento di uguali misure, sprovvista di pilastri o travi in cemento armato, priva di copertura e con aperture lasciate nella muratura per accogliere una porta e due finestre. Verificando le coordinate GPS, il cantiere e le risultanze presso l’ufficio tecnico del Comune di Mammola, è stato accertato, che i lavori per la realizzazione del manufatto, erano stati eseguiti senza alcuna documentazione necessaria in quella specifica località , ricadente nel Parco Nazionale dell’Aspromonte, sottoposta a vincolo paesaggistico-ambientale ed a vincolo idrogeologico in una zona unica del Comune di Mammola , per la tipologia dei lavori stessi che comportano un’alterazione rilevante e definitiva dell’assetto urbanistico territoriale della zona. Per tali motivi, si è proceduto al sequestro del fabbricato oltre che alla denuncia alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Locri del proprietario del terreno per violazione della normativa urbanistica- edilizia (L. 380/2001), paesaggistico-ambientale ( D.lgs. n. 42/2004) e della Legge quadro sulle aree protette ( L. n. 394/91) .