Reggio: spaccio di banconote false, obbligo di dimora per 23enne

Le risultanze investigative hanno consentito di identificare il Liotta quale responsabile dell’illecito

PoliziaOggi, personale del Commissariato di P.S. di Condofuri ha notificato la misura cautelare dell’obbligo di dimora emesso dal Gip presso il Tribunale di Reggio Calabria nei confronti di L.G., catanese, classe 1992, con precedenti per reati contro il patrimonio, responsabile del reato di spendita e introduzione nello Stato di monete falsificate.
Il provvedimento ha origine dall’attività di indagine svolta dagli Agenti del Commissariato di Condofuri, allorquando la titolare di una cartoleria di quel centro denunciava che un giovane aveva acquistato vario materiale pagando con banconote di grosso taglio, risultate contraffatte. Le risultanze investigative hanno consentito di identificare il Liotta quale responsabile dell’illecito ed accertare, altresì, che l’uomo, utilizzando il medesimo modus operandi, si era reso responsabile nel gennaio di quest’anno dello stesso reato presso un esercizio commerciale di Capo d’Orlando (ME).