Reggio, Slow Food: un allegro pomeriggio alla scoperta di sapori e profumi [FOTO]

slowfood“SONO UN’ARANCIA E ME NE VANTO!!”… Con queste rime – si trasmette tramite una nota stampa –  declamate per l’occasione da nonna Vittoria, si è dato inizio all’allegro pomeriggio del 19 febbraio scorso.

Arance, mandarini, limoni e tutta la famiglia degli agrumi sono stati i protagonisti di un vero e proprio laboratorio sensoriale. L’ass. culturale “Preludi” in collaborazione con la Condotta Slow Food Reggio Calabria Area Grecanica, ha riunito bimbi e ragazzi per condurli alla scoperta di un mondo di sapori e profumi, di forme e colori, di musica e canzoni, di assaggi e manipolazioni.

I bambini – continua la nota –  guidati dai soci della Comunità dell’apprendimento, hanno imparato a distinguere i vari agrumi (cedro, limone, pompelmo, arancia, mandarino, clementina, bergamotto, mandarino cinese), li hanno toccati e annusati, ne hanno conosciuto le proprietà benefiche per la salute.

Conoscere, assaggiare e spremere gli agrumi è stata l’occasione per avvicinare i bambini e i ragazzi a una deliziosa e salutare merenda a base di arancia: crema, ciambella, pane e marmellata, succo, tutto dal sapore “buono, pulito e giusto”.

E per la serie “non si butta via niente: no allo spreco quotidiano”, i ragazzi hanno recuperato: le bucce che, disidratate,  diventeranno aroma per i dolci della mamma; le bucce tagliuzzate e mischiate al sale saranno usate per un rasserenante bagno caldo; i semi  sono stati utilizzati per realizzare delle colorate maracas.

Canzoncine sul tema delle vitamine – si conclude –  musica e danza hanno coinvolto tutti, grandi e piccoli, in una animata e festosa conclusione dell’esperienza.