Reggio: “si mantengano le promesse fatte agli abitanti di Santa Venere”

palazzo san giorgio“Chiedo al Sindaco Falcomatà di interessarsi immediatamente, in prima persona, affinché vengano subito posti in essere gli interventi invocati circa tre mesi fa dai cittadini di Santa Venere”. Lo afferma il Consigliere comunale di Reggio Futura Antonino Maiolino. “Lo scorso 15 novembre –dichiara Maiolino – il primo cittadino ha riconsegnato le tessere elettorali ai cittadini di Santa Venere che, in precedenza, polemizzando nei confonti del Comune le avevano restituite allo Stato. Era stato un bel segnale durante la presentazione della Giunta, un messaggio che testimoniasse l’attenzione per le periferie. A distanza di oltre due mesi, però, niente è stato fatto. La frazione di Santa Venere sta patendo enormi difficoltà di tutti i tipi e l’aspetto che preoccupa di più riguarda i collegamenti viari. Il principale problema che deve essere risolto con urgenza riguarda la messa in sicurezza di strade che permettano loro di recarsi civilmente al lavoro e di accompagnare a scuola i propri figli, perché al momento la zona vive una inaccettabile condizione di isolamento. Nel 2015, in una città che sarà metropolitana, è offensivo dover chiedere con urgenza interventi che garantiscano semplicemente la normalità a donne e uomini che pagano le tasse. Gli abitanti di Santa Venere hanno il sacrosanto diritto di potersi muovere agevolmente per cui chiedo con fermezza l’intervento del sindaco Falcomatà, affinché incarichi gli uffici comunali competenti e, nel giro di pochi giorni, vengano poste in essere le necessarie attività di manutenzione. Sono certo – conclude il Consigliere comunale di Reggio Futura Antonino Maiolino – che il sindaco raccoglierà questa mia richiesta coerentemente con le parole pronunciate lo scorso 15 novembre a Santa Venere”.