Reggio: la polizia municipale lascia Palazzo San Giorgio. Le proteste dei residenti del centro storico

palazzo san giorgio“E’ ufficiale: il presidio della polizia municipale del centro storico, ha lasciato palazzo San Giorgio. Sgomento e incredulità tra noi residenti della zona -scrivono gli abitanti del centro storico- ma anche tra gli esercenti commerciali ed i colleghi del palazzo. Non è possibile che in una città martoriata e turbata come la nostra, ad avere la peggio siano proprio i cittadini (in particolare i più anziani). Il presidio della polizia municipale era divenuto un vero e proprio punto di riferimento. Gli abitanti del centro storico vi facevano visita per disbrigare, in modo più agevole, le pratiche di competenza degli uffici del polo in questione; i turisti in transito e “spaesati” inoltre si rivolgevano proprio agli agenti ed al personale di polizia locale, per ricevere informazioni in merito a quel poco da visitare in città e per qualsiasi altro tipo di informazione. Non da meno – continua- il presidio era considerato come garante di sicurezza locale. Tra l’altro, considerato che i trasporti non funzionano efficientemente, come faranno coloro che non possiedono un mezzo privato per gli spostamenti, a raggiungere il comando centrale? Impresa piuttosto ardua. Si parla tanto di smart city, di città metropolitana, ma con quale presunzione? In una società moderna, all’apice di qualsiasi cosa, vi dovrebbero essere i servizi di base per la collettività, soddisfando il benessere di tutti: e visto che il presidio di zona avrà altra collocazione, si verrà meno a tale principio cardine. Chi ha preso questa decisione – conclude la nota-  si è reso conto dei disagi provocati ai cittadini – soprattutto ai più longevi? Come si dice: la speranza è l’ultima a morire”.