Reggio, operazione Safe Roads: ecco il VIDEO delle rapine

rapineTre anni di indagini hanno permesso agli agenti del Commissariato di Gioia Tauro e della squadra mobile di Reggio Calabria di scoprire gli autori di numerose rapine commesse tra il 2008 ad oggi. Nel corso delle indagini, attraverso anche intercettazioni telefoniche ed ambientali, gli investigatori hanno individuato i ruoli delle nove persone arrestate stamane. Nei confronti delle persone coinvolte e’ stata emessa dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Palmi, Fulvio Accurso, una ordinanza di custodia cautelare che ha accolto la richiesta avanzata dai sostituti Salvatore Dolce ed Enzo Bucarelli, con il coordinamento del Procuratore della Repubblica facente funzioni Emanuele Crescenti. Gli inquirenti ritengono che a capo dell’organizzazione c’erano Diego Mammoliti e Rocco Furuli, gia’ noti alle forze dell’ordine perche’ ritenuti collegati alla famiglia di ‘ndrangheta dei Bellocco di Rosarno. Le rapine a mano armata sono state compiute nel comprensorio della Piana di Gioia Tauro e nel vibonese, tra il 2008 e il 2012 e fino ad oggi. Alcune rapine scoperte nel corso delle indagini hanno consentito di accertare collegamenti con circuiti criminali anche esterni alla piana di Gioia Tauro, in particolare della provincia di Vibo Valentia e della fascia ionica reggina, utili per acquisire la disponibilita’ di armi e delle auto usate per la commissione delle rapine, nonche’ per collocare la merce provento dei reati e ricavarne un ingente profitto.