Reggio: “no al trasferimento del presidio di polizia municipale da Palazzo San Giorgio”

palazzo san giorgioE’ bene che i governanti attenzionino gli stati d’animo che attualmente caratterizzano i residenti del centro storico. Lo afferma in una nota Enrico Russo.

E’ noto, che da qui a qualche giorno, il presidio di Polizia Municipale locato all’interno di palazzo San Giorgio, verrà trasferito presso i locali del Comando centrale. Ciò ha determinato non poche agitazioni e preoccupazioni, soprattutto nella fascia più longeva della popolazione locale, considerato che il su menzionato polo – nel corso degli ultimi due anni – aveva acquisito una notevole importanza strategica, facilitando di molto i contatti dei più anziani con gli uffici ed il personale competente per il territorio del centro cittadino.

Questo “trasferimento” si ritiene doveroso – probabilmente – per dotare i neo-governanti di un numero idoneo di locali, necessari all’espletamento della propria funzione. Però – anche in un’ottica di spending review e di poca sfarzosità – si potrebbero collocare 2-3 consiglieri e/o assessori, in un unico locale, favorendo in tal modo anche e soprattutto le esigenze della cittadinanza e dei turisti, che avevano trovato nel personale di polizia locale, un punto di riferimento fondamentale – considerato tra l’altro, che la città scarseggia in termini di info point turistici.

Possibile che una stanza sia così ingombrante da determinare il trasferimento della forza di polizia locale? Non poche le perplessità a riguardo. L’auspicio di questi cittadini, è che gli amministratori analizzino oculatamente la questione, andando incontro – in primis – al benessere della collettività.