Reggio, CSI: stasera la “Notte dei Capitani”

100 atleti, amministratori pubblici e medici per il reparto di Ematologia degli Ospedali Riuniti

csiTutto pronto al PalaCSI – si trasmette tramite una nota stampa – per la “Notte dei Capitani”: l’evento, promosso dal Centro Sportivo Italiano, di concerto con AIL e ADMO e con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale di Reggio Calabria e della Diocesi di Reggio Calabria – Bova, prenderà il via, oggi, dalle 19.00 presso l’impianto comunale di Gallina.

“Siamo contenti per i tanti feed back che questa nostra attività sta riscuotendo – spiega Paolo Cicciù, presidente provinciale del CSIlo siamo ancor di più perché si parla di un ‘problema’ relativo allo scarso numero di donatori di midollo ed alcune difficoltà che il reparto di ematologia, che è un’eccellenza del nostro presidio ospedaliero, sta attraversando per motivi di natura economica. Lo Sport, secondo noi - prosegue Cicciùdeve avere questo ruolo, ossia quello di sensibilizzare parti diverse della società sui bisogni emergenti del territorio”.

L’iniziativa – si continua a trasmettere – è volta a raccogliere fondi per il Reparto di Ematologia degli Ospedali Riuniti: l’obiettivo è quello di acquistare i frigobar per i degenti; ma non solo: sarà un modo per sensibilizzare alla donazione ed all’ascolto dei problemi reali, da parte dei cittadini e degli amministratori.

È motivo di orgoglio - dice Cicciùaver seduto intorno ad un tavolo Comune ed Ospedale. Questo grazie alla sensibilità di entrambi; ma, permetteteci di sottolineare, grazie alla mentalità di rete che è necessario oggi per vincere le sfide che ci attendono. Per noi questa ‘Notte dei Capitani’, poi, rappresenta l’apertura ufficiale del ‘nostro’ PalaCSI, impianto sportivo, in concessione al nostro Comitato con bando pubblico. La trasparenza, il rispetto delle regole e l’attenzione al sociale sono e saranno i cardini della nostra azione”. È prevista la presenza di 100 capitani CSI delle discipline di basket, volley e calcio. In campo con loro gli assessori comunali, Giuseppe Marino (Welfare e Politiche Sociali) ed Antonino Zimbalatti (Sport e Benessere), il personale medico del reparto di Ematologia, capitanato dal primario Francesca Ronco; i volontari dell’ADMO e dell’AIL. Il “calcio di inizio” – si conclude – sarà di S.E. mons. Giuseppe Fiorini Morosini. Saranno della partita tanti operatori del Sociale reggino, vista la partnership con il Centro Servizi al Volontariato “Dei Due Mari” e con il Forum del Terzo Settore.