Reggio: la Calabria si stringe al fianco di Mimmo Nasone

nasoneTanti attestati di solidarietà nei confrondi di Mimmo Nasone, referente reggino di Libera, per l’ennesimo vile attentato subito (DETTAGLI):

“Le minacce rivolte al coordinatore regionale di Libera, Mimmo Nasone, di chiaro stampo mafioso suonano come un evidente avvertimento per l’attività che l’associazione svolge in questo caso nella Locride e precisamente a Palizzi”. E’ quanto si legge in una nota della segreteria regionale della Cgil Calabria. “Se dovesse risultare vero – prosegue – che obiettivo dell’intimidazione possa essere l’attività della cooperativa agricola Terre Grecaniche, sostenuta da Libera, allora queste minacce rappresentano un fatto davvero grave e preoccupante. Questo episodio rappresenta un altro esempio di come la mafia impedisce lo sviluppo economico, limita il ruolo dell’imprenditoria pulita, tiene sotto ricatto il lavoro e il suo valore economico e sociale. A Mimmo Nasone e a Libera va la solidarietà di tutta la Cgil calabrese e l’impegno a continuare a lavorare assieme nelle tante iniziative comuni a cominciare dai campi della legalità che si svolgono in Calabria nei mesi estivi”. *** “La nostra vicinanza a Libera e a Mimmo Nasone. La sopraffazione mafiosa non vincerà. Non saranno gli avvertimenti di qualche vigliacco a farci desistere”. Lo afferma Adriana Musella, presidente del coordinamento nazionale antimafia Riferimenti. *** “Esprimo la mia più sincera vicinanza e solidarietà a Mimmo Nasone per le minacce indegne subite. E’ dovere di chi rappresenta le istituzioni, ribadire con fermezza i valori della legalità e della democrazia, nel rispetto delle regole e contro ogni sopruso”. Lo afferma il sen. Antonio Caridi, del gruppo Grandi Autonomie e libertà. *** “Voglio esprimere tutta la mia vicinanza a Mimmo Nasone, vittima dell’ennesimo atto di intimidazione rivolto al suo operato di garante della legalità. Un’azione vile e inqualificabile, che spero non intacchi l’impegno di Mimmo e soprattutto non affievolisca l’intensità del percorso di speranza tracciato da Libera, in favore della nostra terra. Mi sento di parlare a nome di quella fetta di comunità politica e sociale che rappresento. Non lasceremo soli, neanche per un attimo, chi combatte in trincea la battaglia della libertà delle idee, chi attraverso l’impegno di tutti i giorni valorizza la cultura del rispetto delle regole, chi vuole isolare il marcio che affoga la nostra economia e chi sa, che attraverso l’impegno in favore della legalità è costretto a non abbassare mai la guardia. Onore a Libera e a chi vive questa sfida ogni giorno. Forza Mimmo”. Lo afferma Enzo Marra, consigliere comunale del Pd. *** Il Presidente, il consiglio direttivo e i soci di Nuova Solidarietà, è scritto in una nota, “esprimono solidarietà a Mimmo, alla sua famiglia e ai ragazzi che quotidianamente combattano la battaglia della legalità, in un territorio difficile come il nostro. Chi ha commesso questo gesto non ha dignità. Mentre siamo consapevoli del valore indiscutibilmente prezioso che Libera ricopre nella comunità civile della nostra città”. *** “Legambiente CALABRIA è vicina a Mimmo Nasone, ai soci della Cooperativa Terre Grecaniche e a tutti gli amici di Libera, bersaglio di una vigliacca intimidazione da parte di esponenti malavitosi che pensano di poter fermare con minacce anonime un inarrestabile e travolgente percorso di rinascita della nostra regione”. Con queste parole Vittorio Cogliati Dezza e Francesco Falcone, rispettivamente presidente nazionale e regionale CALABRIA di Legambiente, hanno voluto manifestare la solidarietà a Mimmo Nasone. “Libera è anche la nostra associazione – hanno concluso Cogliati Dezza e Falcone – e da oggi moltiplicheremo sforzi e iniziative per far sentire ai suoi volontari la nostra vicinanza e per togliere, non solo metaforicamente, il terreno sotto i piedi alla ‘ndrangheta e restituirlo alla buona agricoltura e alla legalità”. *** L’associazione Risveglio Ideale, presieduta da Angela Napoli, è scritto in una nota, “condanna con fermezza la vile minaccia rivolta nelle scorse ore a Mimmo Nasone, il coordinatore dell’associazione antimafia Libera. Esprimendo la propria solidarietà confida nel lavoro degli inquirenti affinché assicurino i colpevoli alla giustizia”.