Reggio: “bene il “Piano agrumi”. Fondi Ue, la speranza”

agrumiConclusa la visita del Ministro Martina nella città di Rosarno, interviene l’Assessore all’Agricoltura della Provincia di Reggio Calabria Gaetano Rao che dichiara la personale “soddisfazione per l’anticipazione concessa dal Ministro di adottare un “Piano agrumi” per fronteggiare la crisi economica del settore e ridare slancio all’economia della Piana di Rosarno”. Continua Rao: “Come vado ripetendo, già da tempo, solo l’integrazione e la sinergia tra produttori ed industrie, con il supporto prezioso delle associazioni di categoria, sarà la chiave di svolta per superare lo stallo dell’agrumicoltura. Anche io, da imprenditore del settore, so bene a quale difficoltà di mercato andiamo incontro. Prezzi sempre più bassi per un prodotto di qualità. E poi, il piccolo produttore che non riesce a competere con quello meglio posizionato. La precarietà del lavoro e le condizioni di degrado ed invivibilità che bene, certamente, non fanno alla filiera. Lo scempio ed i ritardi atavici di interventi infrastrutturali che, invece di unire e creare ponti, separano terre diverse. A questo, si aggiunge, l’incapacità di spendere “bene” i fondi comunitari in grado di impattare positivamente sull’economia calabrese. C’è una speranza. Si chiama Programma di sviluppo rurale, attraverso cui ridisegnare la Piana di Rosarno. Mi auguro che ciò che il Ministro Martina ha anticipato, con il  paventato “Piano Agrumi” fino alla certificazione delle imprese in grado di garantire una maggiore tracciabilità del prodotto, non siano le ennesime canzoni nel vento”.