Reggio, Assemblea Nazionale Anci: “occasione positiva, l’obiettivo è fare rete”

anci(4)“Il futuro dei giovani nei Comuni : innovazione sociale, sviluppo urbano ed identità territoriali”, questo il tema e l’indirizzo della 6° Assemblea Nazionale ANCI Giovane che si è tenuta a Milano nei giorni scorsi. A riportare quanto si è affrontato e discusso,  è Giuseppe Benedetto coordinatore dell’ ANCI Giovane per la Provincia di Reggio Calabria. Benedetto,Vice Sindaco del Comune di Motta San Giovanni, ha preso parte ai lavori insieme al Coordinatore Regionale Marco Ambrogio, al membro della Direzione Nazionale Gianluca Callipo ed ad alcuni giovani componenti delle Amministrazioni Comunali della Provincia di Reggio. “Il ricambio generazionale e la partecipazione giovanile, in Italia ed in particolar modo in Calabria rappresentano una scommessa, una scommessa che  credo si possa vincere, d’altro canto i giovani, sono consapevoli del fatto che solo attraverso l’impegno politico nei Comuni di riferimento è possibile cambiare lo status delle cose, questo perché il Comune rappresenta ancora il motore dello sviluppo del territorio ed anche l’istituzione più prossima al cittadino che deve rispondere in modo più efficace alle sue necessità”,  queste le parole introduttive di Benedetto, che descrive l’iniziativa di Milano come “una importante occasione di scambio reciproco di buona prassi amministrativa, ma anche di apprendimento grazie sia alle sessioni di studio su Europa e  Fondi Comunitari,  riforme Costituzionali ed Amministrative e sia  ai workshop di approfondimento sull’innovazione sociale e sullo sviluppo sostenibile dei nostri territori; abbiamo discusso sulla  necessità di un cambiamento forte dell’UE ,  sul futuro delle Istituzioni europee e sulla loro possibile trasformazione, partendo proprio dalla nostra realtà territoriale e comunale, dal concreto dei problemi che incontriamo localmente; abbiamo inquadrato i temi attraverso due diverse visioni, quella teorica/normativa e quella legata alle esperienze concrete. I giovani ritengono necessario, per affrontare le difficoltà del Paese ed incamminarsi sulla strada della crescita, fare politica attiva; il dato sorprendente, se si pensa alla sfiducia di oggi  verso i partiti e la politica, è il peso che questi amministratori under 35  hanno nella nostra Regione, rappresentiamo il 24% del totale degli amministratori locali, dei 1200 quasi 300 sono rappresentanti degli Enti Locali della Provincia di Reggio Calabria, donne ( ancora non a sufficienza) ed uomini che hanno l’arduo compito di tracciare le linee-guida ed indicare obiettivi a breve e lungo tempo, attraverso pianificazione e programmazione. E proprio in questo che con l’ANCI saremo da supporto  con appuntamenti utili a migliorare competenze, capacità di ascolto delle esigenze e degli interessi di tutte le parti protagoniste dello sviluppo complessivo del territorio. Ed in tale direzione intendo che il coordinamento provinciale servirà a fare rete per condividere buone idee ed esperienze amministrative”. In merito all’ Assemblea di Milano si sono registrate le partecipazioni di politici ed amministratori di ogni livello, locale, regionale ma anche deputati ed europarlamentari, a tal proposito Benedetto ritiene che gli scambi di opinione e le istanze su problemi e risorse reggine, poste alla loro attenzione ed anche a quella del Ministro Maria Elena Boschi, produrranno nei prossimi mesi risposte concrete anche per l’area della Provincia di Reggio Calabria, sottoposta alla grande prova di costituzione della Città Metropolitana.