Reggio: “oltre le aspettative l’adesione allo sciopero dei lavoratori Atam”

ATAM_Reggio_Calabria“Il 100% del personale di guida adibito al servizio di TPL ha aderito allo sciopero indetto a sostegno della complicata vertenza in atto in ATAM. Contrariamente a quanto apparso su alcuni organi di stampa, che parlano di scarsa adesione senza tener conto che lo sciopero era articolato in una fascia oraria ben definita per i vincoli imposti dalle leggi vigenti afferenti il diritto di sciopero,  tutti i turni di guida previsti nella fascia oraria 11.00-15.00 sono rimasti soppressi. Infatti, dei 24 turni previsti, nessuno è stato espletato e, quindi, si può legittimamente parlare di un’adesione del 100%. Con lo sciopero del 10 febbraio si conferma la contrarietà delle lavoratrici e dei lavoratori al Piano di rientro e ai criteri di gestione dell’azienda chiaramente tendenti a garantire lo status-quo oltre ad essere  condita da illeceità diffusa come l’obbligo dello straordinario in presenza di un Contratto di solidarietà di Tipo B. Una cosa, quest’ultima,  già accertata dal DTL di Reggio Calabria che potrebbe avere effetti disastrosi su quello che rimane dell’azienda la cui responsabilità ricadrà coloro che in modo non proprio trasparente hanno firmato e richiesto al Ministero del lavoro l’attivazione del contratto di solidarietà motivandolo con esuberi inesistenti come dimostrato dalla persistenza dello straordinario sui turni di servizio. Una magra consolazione per le lavoratrici e i lavoratori ma anche una ulteriore operazione verità di cui in ATAM c’è tanto bisogno”. E’ quanto affermano in una nota Nino Vazzana e Gaetano Bozzaotra dell‘Usb.