Reggio: arrestato un uomo a Platì, deve scontare una pena ai domiciliari

Trimboli RoccoLe forze dell’ordine hanno arrestato Rocco Trimboli, 35enne, in ottemperanza a un ordine di esecuzione per l’espiazione di pena detentiva in regime di detenzione domiciliare, emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Locri, dovendo egli scontare 11 mesi e 20 giorni di detenzione domiciliare per ripetute inosservanze della misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza. L’uomo, legato da vincoli parentali alla ‘ndrina Trimboli-Marando, in quanto cugino di primo grado di Trimboli Natale cl’68, la cui latitanza è stata interrotta dai militari dell’Arma nella notte del 20 gennaio scorso, già arrestato nel 2003 nell’ambito dell’operazione “IGRES” per traffico di sostanze stupefacenti, nel periodo compreso tra giugno 2010 e marzo 2011 ha ripetutamente violato gli obblighi inerenti la sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno a cui era stato sottoposto a Platì. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato riaccompagnato presso il proprio domicilio, dove sconterà la pena.