Reggio: 3 arresti per espiazione della pena [NOMI e DETTAGLI]

Localizzati e tratti in arresto tre soggetti destinatari di ordine per la carcerazione emessi dall’Autorità Giudiziaria

OLYMPUS DIGITAL CAMERANelle ultime 48 ore, i Carabinieri della Compagnia di Reggio Calabria supportati dai Cacciatori dello Squadrone Eliportato Calabria hanno localizzato e tratto in arresto tre soggetti destinatari di ordine per la carcerazione emessi dall’Autorità Giudiziaria reggina. Nello specifico:
- la Stazione di Catona ha arrestato PRIORE Francesco, 79enne reggino, il quale è stato condannato in via definitiva alla pena di anni 7 di reclusione per il reato di associazione di tipo mafioso, per il quale era stato tratto in arresto nell’ambito dell’operazione convenzionalmente denominata “Meta” condotta dai Carabinieri di Reggio Calabria nell’anno 2010. Lo stesso deve scontare la pena residua di anni 2, mesi 4 e giorni 10 di reclusione, motivo per il quale, al termine delle formalità di rito, è stato associato presso la Casa Circondariale di San Pietro;
- la Stazione di Rione Modena ha arrestato MICELLI Aldo Armando, 43enne reggino, il quale deve scontare una pena residua di anni 3, mesi 10 e giorni 10 di reclusione per i reati di ricettazione, spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione di armi clandestine, commessi in Reggio Calabria tra il 1996 ed il 2011. Al termine delle formalità di rito è stato associato presso la Casa Circondariale di Arghillà;
- la Stazione di Archi ha arrestato CIRILLO Ivano, 27enne reggino, il quale deve scontare una pena residua di anni 1, mesi 3 e giorni 28 di reclusione per i reati di furto in abitazione aggravato e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, commessi a Reggio Calabria tra il 2012 e il 2014. Al termine delle formalità di rito è stato associato presso la Casa Circondariale di Arghillà.