Reggio: il 3 e 4 febbraio “Sudarch” e “Parco Ecolandia” presentano il workshop l’orto incolto

LOCANDINASi svolgerà nelle giornate di martedì 3 e mercoledì 4 febbraio, l’evento conclusivo della prima fase del workshop “L’orto incolto” promosso da “Sudarch” in collaborazione con Parco Ecolandia, nell’ambito del progetto “L’Orto di Calipso – Il Giardino Mediterraneo tra arte, leggende, mitologia”.

La manifestazione prenderà il via martedì 3 febbraio (ore 17) con un incontro ospitato nell’aula magna della facoltà di Architettura, che avrà come ospite d’eccezione il noto architetto paesaggista portoghese, Joao Nunes. Al dibattito prenderanno parte anche Paolo Malara, presidente dell’ordine degli Architetti di Reggio Calabria, Antonio Angelillo, direttore Centro italiano di architettura e Gianfranco Neri, direttore del dipartimento dArTe dell’università “Mediterranea” di Reggio Calabria.

La seconda giornata dell’evento andrà in scena  mercoledì 4 febbraio (ore 10) nella suggestiva cornice del Parco Ecolandia di Reggio Calabria (località Arghillà), in cui verranno presentati i lavori del workshop “L’orto incolto” la cui commissione esaminatrice sarà presieduta dallo stesso Nunes.

Si tratta di un’iniziativa culturale innovativa realizzata nell’ambito dell’intervento “Creazione del Distretto culturale e relativa programmazione ed organizzazione di eventi di rilevanza nazionale ed internazionale” (PISU di Reggio Calabria – POR FESR Calabria 2007/2013 – Asse VIII – Linea di intervento 8.1.1.3).

Il progetto gode del partenariato dell’Accademia di Belle Arti, del Conservatorio di Musica “Francesco Cilea” di Reggio Calabria, di Ecolandia S.c.a.r.l. Parco Ludico Tecnologico e Ambientale e di Sudarch, e del patrocinio degli Ordini degli Architetti e degli Ingegneri di Reggio Calabria, di Italia Nostra Reggio Calabria, del Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Reggio Calabria, del Polo di Innovazione NET, con l’adesione di AIAPP sezione Campania, Basilicata e Calabria, e il partenariato tecnico di newitalianblood.com e professionearchitetto.it.

La partecipazione all’evento prevede il rilascio di tre crediti formativi.