Reggina, i post di Monica Bertini e Damiano Paletta che fanno discutere: “al Granillo il nulla”

monica bertiniPensavo di averne viste tante ma uno stadio senza biglietteria non mi era mai capitato di trovarlo“. Con questo post su facebook la giornalista di Sky Sport Monica Bertini ha commentato il suo arrivo oggi al Granillo per Reggina-Juve Stabia. “Se vuoi il biglietto devi andarlo a comprare a 3 km di distanza ma la vendita è fino alle 12.15, Sono entrata perché avevo l’accredito… Sapete dove l’ho ritirato? Da un tizio in macchina lungo la strada… Non ci voglio credere!“. Al Granillo, da anni ormai, non esistono i botteghini per acquistare il biglietto, che si può regolarmente ottenere al Centro Sportivo Sant’Agata o nelle rivendite Ticketone autorizzate fino a pochi minuti prima dell’inizio del match. Più in generale bisogna evidenziare come ormai da tempo nel calcio italiano, sulla falsariga di quanto accade all’estero, l’usanza di acquistare il biglietto fuori dallo stadio pochi minuti prima della partita è desueta, con una settimana intera di prevendita online. Per quanto riguarda invece gli accrediti dei giornalisti, gli addetti della società li rilasciano fuori dallo stadio nell’apposito ingresso riservato alla stampa insieme al pass per il parcheggio, potrà forse sembrare strano per chi non conosce Reggio e il Granillo ma con uno stadio in centro città, tra le case e le strade e senza un apposito parcheggio, funziona così anche in questo caso, da molto tempo.

Ma a fare scalpore non sono tanto i commenti, sorridenti e divertiti, di Monica Bertini, quanto piuttosto le risposte lasciate sotto il suo post da Damiano Paletta, Presidente del Cosenza dal 2007 al 2009 e ancora oggi in prima linea tra i supporters rossoblù. “Di stadio c’è solo il San Vito a Cosenza” scrive Paletta nel primo commento, poi prosegue: “in Calabria c’è lega pro e lega pro. Dov’è Monica è il nulla” e infine “Questo è il Calcio di Foti protetto da Moggi prima ed amico di Lotito oggi“.