Poste italiane: il reggino Minicuci il nuovo responsabile dell’area Sud Campania-Calabria

roberto_minicuci (2)Roberto Salvatore Minicuci è il nuovo responsabile dell’Area Territoriale Sud, Campania e Calabria di Poste Italiane. Nato a Melito Porto Salvo, in provincia di Reggio Calabria, 58 anni, sposato, quattro figli, laureato in scienze politiche, Minicuci entra a far parte dell’azienda nel 1983, ricoprendo nel corso degli anni varie posizioni, fino ad arrivare ai vertici aziendali: nel 2008, con la delega a responsabile dell’area territoriale del Triveneto, e nel 2012 a responsabile dell’Area Sud 1 (Puglia, Basilicata e Molise). Succede a Giuseppe Barreca, anche lui reggino, destinato ad altro importante incarico a Roma. Il nuovo responsabile Territoriale da qualche giorno è a Napoli, chiamato a dirigere l’intera attività di Poste Italiane delle due regioni dell’Area Sud, costituite da 960 comuni (409 in Calabria). “E’ per me motivo di grande orgoglio poter dirigere l’Area Territoriale Sud più importante d’Italia – ha detto Roberto Minicuci – il mio impegno, e quello di tutti i miei collaboratori, è già indirizzato ad assicurare un servizio sempre più in linea con le aspettative e le esigenze dei cittadini. La sinergia con le amministrazioni locali e le imprese rappresenta inoltre un ulteriore importante obiettivo per contribuire allo sviluppo del Sistema Paese che la nostra azienda garantisce attraverso un presidio capillare e costante sul territorio e lo sviluppo di canali dedicati ad aziende, operatori economici e pubblica amministrazione”. Nell’intera Area Territoriale Sud sono impegnati quotidianamente circa 10.000 dipendenti, che garantiscono, tra l’altro, l’operatività di 1.629 uffici postali (640 in Calabria), un terzo dei quali opera con orario prolungato fino alle ore 19.05.
Nelle due regioni sono inoltre presenti 1.042 sportelli automatici ATM Postamat (326 in Calabria), presso i quali è possibile prelevare denaro contante e 757 “Sportello Amico” (301 in Calabria), la rete di sportelli realizzata da Poste Italiane per semplificare i rapporti tra cittadini e Pubblica Amministrazione. Sono invece 20 gli uffici “Posteimpresa”, (3 in Calabria) dedicati interamente alle imprese, ai piccoli operatori economici e ai liberi professionisti, in grado di offrire tutto il supporto necessario alle specifiche esigenze di business, proponendo le soluzioni più adatte all’attività svolta.