Palmi (Rc): parco archeologico dei tauriani: firmata una convenzione

Parco-Archeologico-dei-TaurianiUn accordo  per la gestione del “Parco archeologico dei Tauriani” di Palmi è stato raggiunto tra la Soprintendenza  per i Beni Archeologici della Calabria, l’Amministrazione Provinciale  e la sezione di Reggio Calabria dell’associazione Italia Nostra.  L’apposita convenzione è stata firmata   dalla Soprintendente Simonetta Bonomi, dal presidente Giuseppe Raffa, da Marco Parisi e  Angela Martino.

La collaborazione  fra la Provincia, la Soprintendenza e l’associazione Italia Nostra  si riferisce  alla modalità di “apertura al pubblico, alla sorveglianza e all’accoglienza dei visitatori; alla manutenzione  generale del sito archeologico e delle strutture moderne esistenti;  alle attività culturali nello stesso sito;  alle sponsorizzazioni finalizzate ad interventi di  valorizzazione e  fruizione”. La Soprintendenza, da parte sua,  assicurerà “ la vigilanza e il monitoraggio delle condizioni conservative dei resti archeologici, curerà con proprio personale, o con propri fondi, interventi conservativi, redigerà i progetti di eventuali interventi di manutenzione straordinaria da attuare in collaborazione con la Provincia”. La stessa Soprintendenza, “in caso di futuri  finanziamenti destinati alla valorizzazione di tali aree, parteciperà alla progettazione  e si riserverà la direzione scientifica di scavi, ricerche  e restauri del patrimonio archeologico”.

La Provincia, sempre  secondo la convenzione, “provvederà agli interventi di manutenzione  straordinaria previa disponibilità di finanziamenti e parteciperà alla definizione  delle intese relative alla migliore fruizione dell’area”, mentre per “sviluppare e articolare nel tempo le linee guida e definire  ulteriori azioni e programmi di attività, si prevedono  incontri  operativi trimestrali tra la Soprintendenza,  la Provincia e Italia Nostra”.  Quest’  ultima, associazione  onlus –  come prevede la convenzione-,  presterà la propria opera a titolo gratuito con l’utilizzo di operatori volontari inseriti in un apposito elenco, soggetto ad eventuali modifiche e integrazioni.

“L’azione dell’Amministrazione provinciale, che già in stretta sinergia con la Soprintendenza ha realizzato il progetto di recupero e valorizzazione di questo parco, si prefigge il rafforzamento delle nostri radici storiche  rendendo fruibili i siti archeologici  che sono un’importante traccia dell’antica cultura  che ha reso grande questa terra”. Lo afferma il presidente della Provincia, Giuseppe Raffa, il quale ricorda “ il contributo fornito dall’ex assessore provinciale Giovanni Arruzzolo e dal Sindaco di Palmi Giovanni Barone   per restituire alla completa fruibilità  un sito di particolare interesse storico-archeologico  risalente all’età ellenistico – romana”.