Palermo, ritardi nel pagamento degli stipendi: sit-in dei dipendenti dell’Amat

soldiStamani a Palermo, a partire dalle 8,30, si terrà in via Roccazzo un sit-in dei lavoratori dell’Amat, l’azienda di trasporto pubblico del capoluogo siciliano. Ad organizzarlo sono stati i sindacati di categoria dei Cobas, della Uil, della Cisal e dell’Ugl, che protestano contro i ritardi nel pagamento degli stipendi, l’assenza di un piano industriale e del contratto di servizio. “Chiediamo una convocazione urgente al sindaco Leoluca Orlando – hanno detto Antonino La Barbera, Carlo Cataldi e Giuseppe Rizzo, componenti della segreteria regionale dei Cobas settore Trasporti -. Dal famoso vertice del 17 ottobre 2013 a villa Niscemi, in cui è stato stabilito un piano di ristrutturazione aziendale, poco è cambiato. Gli sforzi compiuti dal Comune per il rilancio dell’Amat sono stati finora vanificati da un Cda non all’altezza. Motivo per cui ci rivolgiamo direttamente al primo cittadino: serve un patto di collaborazione tra socio unico dell’azienda e lavoratori per superare le attuali difficoltà”. La manifestazione farà da preludio ad un’assemblea con i lavoratori, in programma martedì, sempre in via Roccazzo.