Palermo: nuovo cedimento sul viadotto “Scorciavacche”

“Nessun pericolo per l’incolumità” secondo la Procura

viadotto ScorciavaccheUn altro cedimento si è verificato sul manto stradale a poca distanza dal viadotto ‘Scorciavacche‘ sulla Strada Statale 121 ‘Catanese’, al centro di molte polemiche a fine anno in seguito al crollo avvenuto pochi giorni dopo l’apertura del tratto stradale. Anche il premier Matteo Renzi era intervenuto con un tweet (“Il Viadotto Scorciavacche,Palermo. Inaugurato il 23 dic,crolla in 10 giorni. Ho chiesto a Anas nome responsabile. Pagherà tutto #finitalafesta”). Il viadotto è ancora sotto sequestro giudiziario dopo l’apertura dell’inchiesta di Termini Imerese che sta eseguendo tutti i controlli per accertare eventuali responsabilità. Ed è di oggi la notizia di un nuovo “anomalo cedimento” nella stessa zona, confermata all’Adnkronos da fonti qualificate. Anche la Procura termitana è stata avvertita del nuovo cedimento che non presenterebbe “nessun pericolo per l’incolumità”.