Palermo: 1700 dipendenti del call-center rischiano di essere licenziati

L’assegnazione della gara alla Wind potrebbe avere tragici risvolti per il lavoro dei telefonisti

call centerOltre cento dipendenti del call-center Almaviva Contact, che rischiano di restare senza lavoro, hanno manifestato davanti al punto vendita della Wind in via Libertà e distribuito volantini. Sono circa 1.700 gli operatori della società, che rischiano di essere licenziati e circa mille lavorano a Palermo. “Oggi potrebbero arrivare notizie negative sull’assegnazione della gara di Wind che riguarda i lotti del traffico di Sicilia e Lombardia gestiti dal call-center di Almaviva. – dice Rosalba Vella, della segreteria Slc Cgil di Palermo e dipendente di Almaviva – Se andasse in fumo la commessa di wind, oggi stesso 1.700 persone potrebbero perdere il lavoro, ricevere una lettera di licenziamento e trovarsi in mezzo alla strada. E’ l’ultima assegnazione che deve essere ancora formalizzata e questo ritardo ci fa tremare“. Mentre nel capoluogo siciliano i lavoratori protestavano per dire no al piano esuberi aziendale, al ministero dello Sviluppo economico, a Roma, era in corso una riunione sulla vertenza; altri incontri sono in programma nel pomeriggio