Operazione “Romanzo Criminale”: chiesto il rinvio a giudizio per prete ed ex maresciallo

Il sostituto procuratore della Dda di Catanzaro, Camillo Falvo, ha chiesto il rinvio a giudizio di 21 indagati coinvolti nell’operazione contro il clan Patania di Stefanaconi (VV)

giustizia1-300x216Siamo nell’ambito dell’operazione antimafia denominata “Romanzo Criminale”, contro il clan Patania di Stefanaconi, in provincia di Vibo Valentia, in riferimento alla quale il sostituto procuratore della Dda di Catanzaro, Camillo Falvo, ha chiesto il rinvio a giudizio di 21 indagati. L’operazione suddetta è scattata il 27 marzo dell’anno scorso e aveva portato a 24 arresti.

Tra coloro che dovranno presentarsi davanti al gup il prossimo 27 febbraio, ci sono don Salvatore Santaguida, di 48 anni e sacerdote di Stefanaconi, e l’ex maresciallo dei Carabinieri, Sebastiano Cannizzaro, che per anni ha ricoperto il suo ruolo presso la Stazione dei Carabinieri di Sant’Onofrio. Per il primo, al quale sono stati contestati i reati di concorso esterno nell’associazione mafiosa dei Patania e di rivelazione di segreti d’ufficio, i pm Giuseppe Borrelli e Simona Rossi avevano chiesto l’arresto, provvedimento poi respinto dal gip Maria Rosaria di Girolamo, vista la ricostruzione accusatoria “poco credibile”. Per quanto riguarda il secondo, invece, dovrà rispondere dei reati di omissione d’atti d’ufficio, favoreggiamento ed abuso d’ufficio.