La ONLUS Attendiamoci protagonista dell’inaugurazione della nuova Cremeria Rossi

IMG-20150222-WA0010Tanti volti e tante storie in questa giornata primaverile milanese, dove dopo una giornata all’insegna della formazione delle nostre giovani “eccellenze del domani”, è arrivato il momento del taglio del nastro per la rinnovata Cremeria Rossi al civico 7 di Piazza Bolivar. Il fitto programma del giorno è stato magistralmente scandito dal protagonista principale della ONLUS Attediamoci, Don Valerio Chiovaro, che giunto appositamente dalla sua Reggio Calabria ha coinvolto i numerosi presenti all’incontro del mattino presso l’oratorio Santa Maria di Caravaggio. L’argomento principale è stato l’invito ad andare oltre il vivere da “individuo”, per diventare “persona”, capace di relazioni significative, persona che serve e che ama. E per farlo, la grande proposta è focalizzare un sogno e dedicarvisi con impegno.

A seguire, il comico Santo Palumbo, in presenza della compagna di vita e “d’impresa” Maria Misericordia, si è divertito a raccontare simpatiche sfaccettature del suo sogno diventato realtà, ovvero il fare della passione per l’arte del gelato insegnatogli dal maestro Vincenzo Pennestrì, un modello di business che guarda con ambizione ai mercati esteri, mantenendo un “solida” realtà che non smette mai di rinnovarsi.

A seguire, ci si è spostati in Piazza Bolivar, dove alla presenza di numerose autorità e soprattutto molti curiosi, gli stessi hanno tagliato il nastro della “Cremeria Rossi”, rinnovata nella produzione. E lì ci si è intrattenuti fino a tarda serata con degustazioni offerte ai presenti e soprattutto alle persone di passaggio. Il gusto che ha riscosso più successo? Il “Don Valerio”, preparato con del cioccolato dark e cannella, omaggio proprio al fondatore di Attendiamoci.