Oliverio a Rende (Cs) con il Capo della Protezione civile Gabrielli

Oliverio e GabrielliIl Presidente della Regione Mario Oliverio ha partecipato questa mattina –  informa una nota dell’Ufficio Stampa della Giunta regionale – a Rende, assieme al Capo  della Protezione Civile nazionale Franco Gabrielli, all’iniziativa “La Calabria che si muove, dedicata al rischio sismico. “Dobbiamo  assumere – ha detto il Presidente Oliverio – la questione dei rischi come prioritaria, puntando innanzitutto al recupero della cultura della cura del territorio, della sua tutela, partendo dal rispetto della legalità. Travalicare le regole ha significato e significa determinare situazione di insicurezza non solo per se stessi ma per tutta la collettività. Occorre rigore; il mancato rispetto della regole una prodotto le tragedie che conosciamo. Nelle mie linee programmatiche presentate di recente al Consiglio- ha proseguito Oliverio- ci sono tre obiettivi strategici. Il primo è  proprio il territorio, la prevenzione dei rischi, la sistemazione idrogeologica e la difesa del suolo.  Nell’ ambito della riorganizzazione funzionale della Regione, cui ho dato corso, che ha comportato la riduzione dei dipartimenti da quattordici a dieci, c’è una sola nuova unità operativa autonoma,  quella per la difesa del suolo e della sistemazione idrogeologica. Uno strumento che consentirà  la realizzazione di  un grande progetto  che vede compresi il recupero e  la cultura della manutenzione. Per concretizzarlo utilizzeremo risorse nazionali e comunitarie, nel contempo richiamando necessarie sinergie, tanto con i singoli quanto con le comunità. Lavoreremo alla  modifica della legge urbanistica  regionale che assumerà quali fondamentali direttrici la netta tendenza al  consumo zero di territorio, il  recupero, la riqualificazione, la messa in sicurezza del territorio stesso e del patrimonio edilizio esistente. Ciò  significherà anche creazione di lavoro ed  un valido sostegno alle imprese” ha infine annunciato il presidente Mario Oliverio”.