‘Ndrangheta, operazione “Abbraccio”: chieste sei condanne a 8 anni. Coinvolto il giudice di Reggio Giusti

Favorirono la potente ‘ndrina reggina: la richiesta del pubblico ministero antimafia di Catanzaro è chiara

Processo Ha chiesto di condannare gli imputati il pubblico ministero antimafia di Catanzaro, Vincenzo Luberto: per Domenico Bellocco, Rosso Bellocco, Domenico Punturiero, Rocco Gaetano, Gaetano Gallo, Giuseppe Gallo chiesti 8 anni di reclusione. Coinvolto in quella che venne denominata operazione ‘Abbraccio’ anche il giudice di Reggio Giancarlo Giusti. Tutti sono accusati di favoreggiamento alla cosca Bellocco di Rosarno, nel reggino. Secondo i giudici, Giusti, componente del Tribunale del Riesame di Reggio, avrebbe favorito delle ‘scarcerazioni facili’ ad elementi del clan reggino in cambio di favori. Giusti già deve scontare una pena a 4 anni di reclusione per corruzione.