Morto a 91 anni l’artista messinese Giacomo Rondinella

rondinella giacomoE’ scomparso, all’età di 91 anni Giacomo Rondinella, star della canzone napoletana, attore e compositore noto soprattutto per essere stato il primo a incidere “Malafemmena”, il brano composto e musicato da Totò nel 1951. L’artista, nato a Messina il 30 agosto 1923, si è spento nella sua casa di campagna a Fonte Nuova, in provincia di Roma. “Un’altra voce storica della musica della nostra città si è spenta: con Giacomo Rondinella scompare un grande interprete della canzone classica della nostra città – ha commentato il sindaco partenopeo, Luigi de Magistris – Una voce che ha attraversato tante generazioni di napoletani, che ha emozionato, nel mondo, milioni di nostri concittadini”. “Napoli saluta commossa un artista generoso, vicino al cuore dei nostri concittadini, esponente di una generazione di interpreti della nostra canzone che – ha aggiunto Nino Daniele, assessore alla Cultura del Comune di Napoli – ha segnato la storia culturale della città e che resterà per sempre come esempio straordinario di sensibilità artistica e di talento musicale. Napoli, ricca di musica anche grazie all’arte di Giacomo Rondinella, lo ricorderà e lo amerà per sempre come uno degli interpreti più grandi e più emozionanti di quelle musiche immortali che hanno contribuito e contribuiscono a far conoscere e amare in tutto il mondo non solo le nostre melodie, ma la città stessa”, ha concluso Daniele. L’Amministrazione comunale di Napoli sarà presente ai funerali dell’artista per tributare “l’ultimo omaggio ad uno degli ultimi grandi vecchi della canzone di Napoli”.