MessinAmbiente, Ialacqua al fianco di Ciacci: i numeri parlano chiaro

ciacci ialacquaUna difesa a tutto campo “dell’era Ciacci-Rossi“: l’assessore Daniele Ialacqua si muove per tutelare i vertici della partecipata messinese e lo fa, numeri alla mano, con una sua vecchia battaglia, quella per la raccolta della differenziata.

68.000 kg di vetro raccolti nel solo mese di gennaio, con le economie positive che da esso si ricavano; miglioramenti significativi anche per carta e cartone, come riconosciuto dalla Cartiera Cartesar di Salerno; e ancora riciclo del Verde, con la trasformazione in composti di 480 tonnellate di materiale per un risparmio di 25mila euro dei contribuenti. Numeri che, secondo Alessio Ciacci, “testimoniano la crescente sensibilità della cittadinanza di Messina che risponde in modo sempre più forte ed attento ai percorsi di raccolta differenziata che Messinambiente, con i suoi operatori, si sforza di migliorare continuamente. Grazie a questi dati procediamo in modo sempre più deciso verso il potenziamento interno della raccolta differenziata aumentando anche le azioni di ulteriore sensibilizzazione ed incontro con la cittadinanza”.

Gli fa eco l’assessore: “sono fatti concreti che  ci confermano la validità di scegliere professionalità del settore, che per Messinambiente, possano scrivere una nuova pagina. Massimo sostegno, visti i risultati, alla nuova governance e ai lavoratori dell’azienda per proseguire in questo processo di trasparenza e cambiamento che tanti risultati sta portando alla città e che ha visto cancellare le numerose e continue emergenze che prima, purtroppo spesso, eravamo costretti a subire“.