Messina, zero fondi per gli evacuati di Giampilieri. De Cola respinge le accuse: da noi nessuna inadempienza

de colaNessuna inadempienza da parte degli uffici del dipartimento Protezione civile del Comune di Messina, gli elenchi degli aventi diritto sono stati trasmessi da lungo tempo. E’ necessario fare chiarezza per non alimentare dubbi ed evitare rimpalli di responsabilità che non sono utili a nessuno”. E’ quanto precisato dall’assessore alla Protezione civile, Sergio De Cola, in merito ai ritardi accumulati nella procedura di riconoscimento dei contributi di autonoma sistemazione alle famiglie colpite dall’alluvione del 2009 ed alle recenti notizie che possono aver generato confusione. “Fin dal febbraio del 2013, come si evince con tutta evidenza dalla documentazione inviata al dipartimento regionale della Protezione civile di Palermo – continua De Cola – sono stati trasmessi gli elenchi con i nominativi dei beneficiari del C.A.S. (contributo autonoma sistemazione). L’ing. Antonio Cardia, dirigente del dipartimento Protezione civile e difesa del suolo del Comune di Messina, ha esitato tutti gli atti di competenza ed i problemi che stanno derivando a tante famiglie non derivano in nessun modo da ritardi, inattività o inefficienza dei nostri uffici. La chiarezza in situazioni così delicate  – conclude l’assessore - che riguardano peraltro nuclei familiari drammaticamente provati da un’esperienza devastante, è necessaria perché nessuno deve sottrarsi dalle proprie responsabilità. Faremo di tutto comunque per sollecitare la definizione della questione, per non penalizzare ulteriormente le legittime aspettative dei cittadini interessati“.