Messina, sul turismo tavolo tecnico Confcommercio-FIOTT

panorama strettoSi è svolto ieri pomeriggio, nei locali della Confcommercio Messina, un tavolo tecnico incentrato sulle criticità legate al tema dell’accoglienza turistica voluto dalla F.I.O.T.T. (Federazione Italiana Operatori Trasporti Turistici) sotto la regia della Confcommercio. Alla riunione hanno partecipato il presidente di Confcommercio Messina, Carmelo Picciotto, l’assessore alla viabilità, Gaetano Cacciola, l’esperto al Turismo del Comune, Filippo Grasso, il presidente della F.I.O.T.T, Angelo Maimone, il comandante della sezione Annona, Pietro Villarà, il presidente di «Discover Messina», Giacomo Chillé, il presidente della cooperativa «Radio Taxy Jolly», Massimiliano Vita e l’ingegnere Bruno Bringheli in rappresentanza di Mario Pizzino, dirigente del dipartimento Mobilità urbana e viabilità di Palazzo Zanca.

A tirare le somme, in conclusione del tavolo, è il presidente di Confcommercio Messina, Carmelo Picciotto: “Oggi è un giorno importante perché si stanno realizzando, forse per la prima volta, le condizioni per creare una squadra tenuta insieme da un obiettivo comune: migliorare l’immagine della nostra città per offrire ai turisti un prodotto che lasci il segno. Chiaramente c’è molto da fare, ma l’unità d’intenti e la voglia di lavorare su tutte le principali criticità legate all’accoglienza del turista possono risultare decisive per superare i problemi. Il confronto tra i rappresentanti delle aziende che operano nel settore dei trasporti connessi al turismo con alcuni tra i principali attori istituzionali che si occupano del settore è l’unico viatico per ottenere soluzioni efficaci e concrete. Il dialogo è il punto di forza di questo nuovo asse che ha come unica finalità lo sviluppo di Messina come contesto urbano spendibile sotto il profilo turistico.  Servizi turistici ed enogastronomia – continua Picciotto – sono gli elementi chiave che decretano la sostanza della qualità dei ricordi del turista quando pensa ad un luogo che ha visitato. Quindi, agire su questi due fronti potrebbe risultare decisivo nel decretare una nuova fase di crescita del settore sul nostro territorio. Questa è la prima puntata di un percorso che potrebbe sicuramente portare dei frutti in termini di occupazione, prospettive e miglioramento dell’offerta turistica».

Al tavolo si è discusso in primis il rinnovo di licenze e autorizzazioni, tema che preoccupa particolarmente gli operatori considerato l’ormai imminente avvio della stagione turistica 2015. Ma non solo: al centro della riunione anche la richiesta unanime di inasprimento della lotta contro l’abusivismo e l’assalto al turista perpetuato dai venditori ambulanti negli anni passati. In cantiere, inoltre, un progetto di razionalizzazione dei flussi di turisti nella zona del Duomo e l’obiettivo di omogenizzare le scelte estetiche dei locali dislocati nei pressi della stessa zona. Al prossimo incontro, previsto per mercoledì 25 febbraio, sarà invitata anche l’Autorità Portuale.