Messina, tessere gratuite Atm: “il Comune non penalizzi anziani, disabili e invalidi”

sedia-a-rotelle-2Il consigliere comunale Libero Gioveni (Udc) denuncia la volontà politica di Palazzo Zanca di non agevolare quanti, fra anziani e disabili, necessitano del trasporto pubblico. “Questa Amministrazione – afferma l’esponente del consesso civico – non solo non mette in pratica quanto promesso in campagna elettorale (soddisfare i diritti degli “ultimi”), ma continua a perseverare nell’abbinare insieme ciò che risulta frutto di delibere comunali subordinate ad una copertura finanziaria, ed è il caso degli anziani che per i motivi addotti da Mantineo e per inequivocabili scelte politiche resterebbero esclusi dal beneficio,, da ciò che invece è previsto per legge per gli invalidi per servizio e in generale per i portatori di handicap”.

Il quadro normativo, chiarisce l’esponente dell’Udc, “non lascia spazio ad interpretazioni: il trasporto pubblico a favore dei portatori di handicap deve essere gratuito!”. Da qui la critica procedurale: “il Comune o l’ATM non devono anticipare affatto le somme, in quanto è la stessa azienda trasporti che dovrebbe trasmettere all’assessorato regionale competente l’elenco dei beneficiari e in funzione di ciò la Regione liquiderebbe il corrispettivo dei costi”.

Pertanto, alla luce di tutto ciò e in virtù anche dei possibili ricorsi che le varie associazioni di categoria potrebbero avviare contro Palazzo Zanca, Gioveni chiede all’Amministrazione il rispetto della normativa vigente in materia di rilascio gratuito delle tessere per il trasporto pubblico locale, “a tutela di un sacrosanto diritto maturato dalle categorie svantaggiate”.