Messina, smantellano tutto: anche la Banca d’Italia pronta a dismettere

viscoMentre è ancora aperta la vertenza sulla Camera di Commercio e sul futuro accorpamento con Catania dell’ente di Piazza Cavallotti, in città piove sul bagnato: Messina, infatti, si prepara a dire addio alla sede  decentrata della Banca d’Italia. La scelta rientra nel Piano di riforma delle filiali redatto dal governatore Visco secondo criteri di efficienza e di necessità. Messina, a differenza di Reggio o di Palermo, non soddisferebbe i criteri. Così via ai tagli, con buona pace delle rimostranze sindacali. Queste, in realtà, stanno manifestando la propria contrarietà al disegno, ma l’impressione è che sia tardi e che la decisione sia ormai stata presa.