Messina, pineta di Camaro: la giunta dà l’ok all’intervento di riqualificazione

ialacqua 2La Giunta municipale, riunitasi martedì 17, ha approvato la presa d’atto del progetto esecutivo inerente l’intervento di riqualificazione ambientale della pineta di Camaro. Il provvedimento, che ha recuperato un’azione progettuale avviata dalle precedenti Amministrazioni e che dovrà essere seguita dal punto di vista amministrativo alla Regione Siciliana, permetterà una migliore valorizzazione della foresta comunale di Camaro, di assoluto valore ambientale, ricca di sentieri storici e rilevanti presenze botaniche, zoologiche oltre che di un suggestivo patrimonio arboreo. Il progetto è stato previsto nel rispetto delle norme forestali e di tutela ambientale, allo scopo di migliorare la struttura con interventi silvocolturali mirati sia alla conservazione che alla fruizione. “Nella impostazione di sistema – ha evidenziato l’assessore al Verde, Daniele Ialacqua, – sarà un nodo della rete ecologica comunale che, insieme alla Villa Dante e alle altre ville comunali, l’Acquario e i poli Museali Cambria e l’Orto Botanico di Messina, valorizzeranno le ”infrastrutture verdi” in contrapposizione alle ”infrastrutture grigie”, per rendere Messina sempre più vivibile ai cittadini”. Il patrimonio forestale di Camaro, bene comune sorto nel secondo decennio del novecento, è un’area che ha una vegetazione costituita da imponenti conifere (pino marittimo e domestico), ma anche da castagno ed acacie. Recentemente era stata anche ritrovata nell’area una targa commemorativa del 1899, quando l’allora ministro della Pubblica istruzione, Guido Baccelli, dopo avere istituito l’anno prima, la festa degli alberi in tutta Italia, venne a Messina per la messa a dimora di alcuni alberi a Camaro.