Al Messina non basta Corona, la Paganese strappa un pari

Messina-Paganese esultanza gol CoronaTermina con un pareggio la sfida tra Messina e Paganese. Un punto che serve a poco ad un Messina che lotta per la salvezza ma senza riuscire a vincere le sfide decisive.

Reduce dalla brutta sconfitta di Matera il Messina torna al “S.Filippo” per affrontare una diretta concorrente per la permanenza in Lega Pro. Il tecnico giallorosso Grassadonia schiera dal primo minuto Rullo e Pepe (rientrato dal lunghissimo infortunio), mentre a centrocampo Bortoli sostituisce lo squalificato Damonte.

La gara è piuttosto equilibrata e nonostante gli sforzi i padroni di casa non riescono quasi mai ad impensierire la difesa campana. Su uno dei tanti crossi del solito instancabile Cane, Giorgio Corona trova la girata giusta e porta in vantaggio i peloritani al 44′esimo.

Nella ripresa la Paganese inizia subito premendo sull’acceleratore, il Messina si schiaccia nella propria metà campo ed alla fine concede il pari su calcio d’angolo, gol firmato da Girardi. Con il cuore, ma senza idee chiare, e soprattutto senza tirare mai nello specchio della porta, i giallorossi tentano di trovare la via del raddoppio ma senza fortuna.

Al 93′esimo termina il match, con un ultimo colpo di scena, gomitata di Pepe su Girardi ed espulsione rimediata a gara praticamente finita. Termina così Messina-Paganese, con una prestazione incolore dei padroni di casa incapaci di impensierire gli avversari e di costruire chiare occasioni da rete.