Messina, Garofalo (NCD) si muove contro la dismissione delle Poste

postinoUn’interrogazione al ministro dello Sviluppo economico per scongiurare il rischio di una dismissione delle Poste italiane: con questo intento Vincenzo Garofalo, parlamentare del Nuovo Centro Destra, ha criticato l’esigenza “di rivedere l’attuale modello organizzativo” almeno fintantoché tale trasformazione rischia di compromettere la funzione sociale dell’azienda nel territorio. “Pur comprendendo gli obiettivi di modernizzazione dell’offerta del servizio e del contenimento dei costi – scrive Garofalo – è inevitabile la creazione di forti disagi per gli utenti, soprattutto per le persone anziane che non hanno accesso agli strumenti telematici, non possono spostarsi autonomamente e che si trovano in zone già particolarmente disagiate per la carenza di servizi di collegamento come a Messina, ad esempio, dove è prevista la chiusura di ben 13 uffici e la riduzione dei giorni di apertura in altri 5“. Da qui la richiesta di un piano di accompagnamento per garantire il servizio ed i livelli occupazionali.