Messina: denunce per guida senza patente, in stato d’ebbrezza e per porto ingiustificato di armi [DETTAGLI]

carabinieriNegli ultimi due giorni i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Messina hanno espletato specifici servizi di controllo del territorio e della circolazione stradale finalizzata a verifiche su persone e mezzi sospetti .

In tale contesto, tra le giornate di giovedì e venerdì sono stati denunciati per guida senza patente 4 soggetti, ovvero un 28/enne di Messina colto in Via La Farina alla guida di uno scooter, un 37/enne messinese sorpreso alla guida della propria vettura in zona Minissale, un 22/enne pregiudicato controllato mentre conduceva una Smart lungo il Vale Gazzi e un 21/enne di Messina, sorpreso alla guida di un ciclomotore lungo la SS 114.

Ai sensi dell’art. 116 del Codice della Strada, chiunque guida senza aver conseguito la patente è punito con l’ammenda da 2.257 a 9.032. Nell’ipotesi di recidiva si applica altresì la pena dell’arresto fino ad un anno.

In quest’ultimo caso, il soggetto è stato trovato in possesso di due coltelli dalla lunghezza di 13 e 10 cm, tanto da essere denunciato anche per possesso ingiustificato di arma da taglio.

Analoga denuncia è scattata nei confronti di un 23/enne ancora di Messina, che controllato a bordo della propria vettura in orario notturno lungo la SS 114, è stato trovato in possesso di un coltello lungo 15 cm.

Infine, nelle prime ore del 20 febbraio, è stato denunciato per guida in stato di ebrezza un 29/enne residente a Milano, colto in Via T. Capra alla guida della propria vettura nonostante presentasse un tasso alcolemico pari a circa 1,40 g.l.

Chi viene sorpreso con un tasso alcolemico tra 0,8 e 1,5g/l rischia un’ammenda da 800 a 3.200 euro e l’arresto fino a 6 mesi. Inoltre vi è la sospensione della patente per un periodo di tempo compreso tra 6 mesi e 1 anno.