Messina, cantieri di servizio: Gioveni propone una class action

libero-gioveni3Ci sono circa 800 disoccupati che attendono di iniziare a svolgere tre mesi di lavoro, è giunto il momento di passare dalle parole ai fatti“. Libero Gioveni, consigliere comunale in quota Udc, torna sul tema dei cantieri di servizio e propone una class action pubblica contro l’amministrazione cittadina, non già per ottenere il risarcimento del danno, ma per ripristinare l’avvio dei lavori. Se non sono stati osservati i termini di legge o non sono stati adottati gli opportuni atti amministrativi, tuona Gioveni, si configura la lesione diretta, concreta e attuale degli interessi dei cittadini. Considerate le “palesi inadempienze, il TAR, accertando le eventuali responsabilità dell’Ente, può ordinare allo stesso di adempiere a quanto contestato entro e non oltre un certo termine temporale, pena addirittura un suo possibile commissariamento“.