Messina, Camera di Commercio. Confindustria chiede l’insediamento del Consiglio

SchipaniL’avvocato Carmelo Briguglio avrebbe firmato, per conto di Confindustria, un atto extragiudiziale per la ricostituzione del Consiglio camerale di Messina. Se ciò implica o meno una svolta sul fronte della salvezza dell’ente, è ancora presto per dirlo.

Confindustria, da sempre prudente sull’accorpamento, aveva sostenuto in passato che la scelta del commissario De Francesco fosse vincolata alla sostenibilità economica della realtà camerale, auspicando al contempo la reversibilità del processo. Di là dalle stilettate polemiche con la Confcommercio di Picciotto, Alfredo Schipani non aveva condannato l’ente, ma si era guardato dall’utilizzare il termine “scippo”, vagliando i diversi aspetti della vicenda.

L’indiscrezione di oggi potrebbe pertanto essere il preludio di una svolta o apparire parimenti lineare dopo la sentenza del Tar: Confindustria potrebbe cioè mantenere la propria posizione, pur chiedendo l’insediamento di un vertice realmente rappresentativo.