Mattarella-Napolitano: presidenti che si incontrano [FOTO]

Tra i tanti impegni per il nostro nuovo Capo di Stato: un incontro con il suo predecessore per suggellare una successione all’insegna della fiducia

La Presse

La Presse

Domani il rito laico che culminerà nell’insediamento al Quirinale e nel discorso di investitura alle Camere, oggi l’ultima partecipazione alle riunioni della Consulta e l’addio ufficiale alla toga di giudice costituzionale. Sono ore cruciali per Sergio Mattarella e per la vita istituzionale del Paese. Eletto sabato presidente della Repubblica con un’amplissima maggioranza, Mattarella ha trascorso la sua prima domenica sotto i riflettori. La giornata del nuovo capo dello Stato e’ cominciata di buon mattino con la messa nella chiesa di piazza Santi Apostoli. Dopo aver lavorato alla stesura del discorso che svolgera’ a Montecitorio, Mattarella ha avuto una telefonata lunga ed affettuosa telefonata con uno dei suoi predecessori al Quirinale, Carlo Azeglio Ciampi. Poi Mattarella ha percorso a piedi il breve tragitto che lo ha portato dalla foresteria della Corte Costituzionale alla casa di Giorgio Napolitano. Con il presidente emerito della Repubblica, il suo successore al Quirinale ha condiviso le preoccupazioni per la situazione del paese. All’uscita dall’abitazione dell’ex capo dello Stato, in via dei Serpenti, Mattarella ha riferito: “Sono venuto per salutare il presidente Napolitano e rendergli omaggio e ringraziarlo per il grande servizio reso in questi anni e anche per scambiare con lui qualche opinione“. Uno scambio affettuoso suggellato da un abbraccio finale.

La Presse
La Presse