Mail infette: se il virus diventa un’estorsione

email_logo1Una mail ed un rimborso promesso, basta scaricare l’allegato. Pochi clic dovrebbero servire per aprire il vostro portafogli ed ospitare liquidità in entrata. Invece, quasi misteriosamente, il computer non risponderà più, essendo infettato da un virus già segnalato dalla Polizia Postale: è il caso del CBT-Locker, che ha già colpito migliaia di utenti. Questo sistema cripterà i vostri dati e soltanto in un secondo momento, quando sarete disperati, riceverete un altra mail di “riscatto“. Se volete rimuovere il virus dovrete effettuare un pagamento in bitcoin. Un meccanismo tanto semplice quanto perverso, da cui stare in guardia.