Omicidio Loris: “dalla mamma evidente rischio di inquinamento delle prove”

Da Veronica evidente rischio di inquinamento delle prove

andrea-lorisE’ evidente il rischio di inquinamento probatorio per la necessita’ di preservare le indagini dal concreto rischio di contaminazione di cui l’indagata potrebbe rendersi artefice“. Lo scrive il Tribunale del riesame di Catania a conclusione delle 109 pagine delle motivazioni con cui, il 3 gennaio scorso, ha confermato gli arresti in carcere per Veronica Panarello, la donna accusata di avere ucciso il figlio Loris di 8 anni, il 29 novembre scorso a Santa Croce Camerina, nel Ragusano.