Libia, Msc dopo l’allarme Isis: “non abbiamo crociere in zona”

mscNel Mediterraneo “non abbiamo navi che passano vicino alla Libia”, in ogni caso per la sicurezza “siamo in stretto contatto con la Farnesina e con le organizzazioni internazionali”. Lo ha spiegato l’amministratore delegato di Msc Crociere, Gianni Onorato, a margine della conferenza stampa di presentazione del catalogo 2016-2017, rispondendo ai giornalisti che gli hanno chiesto se il gruppo e’ preoccupato dalla situazione di instabilita’ della Libia e nel Mediterraneo anche alla luce delle nuove minacce dell’Isis che si e’ detto pronto ad attaccare nel sud d’Europa mettendo nel mirino ‘compagnie marittime e navi crociate’. Onorato si e’ detto “tranquillo” per quanto riguarda la situazione di sicurezza dei porti “che sono sotto stretto controllo di vigilanza” e anche per la situazione delle navi in mare “che sono seguite da un particolare sistema che permette alle autorita’ di vigilare sulle rotte”. Un sistema di sicurezza privato infine, ha precisato Onorato “e’ un funzione sulle navi in modo discreto”.