Perde il lavoro ed estorce denaro ai genitori, arrestato nel cosentino

soldiDopo aver perso il lavoro in Toscana ha deciso di tornare a vivere in Calabria dove picchiava ed estorceva denaro ai genitori per far fronte alle sue esigenze personali quotidiane. E’ accaduto a Rocca Imperiale, nel cosentino, dove i carabinieri hanno arrestato un uomo di 38 anni per estorsione e maltrattamenti ai danni dei genitori. L’uomo ha ripetutamente picchiato i genitori, entrambi pensionati, per farsi consegnare piccole somme di 10-20 euro. Al trentottenne e’ stata notificato una ordinanza di custodia cautelare emessa dal giudice per le indagini preliminari di Castrovillari, Carmen Ciarcia. Le indagini dei carabinieri hanno avuto inizio dopo le segnalazioni di alcuni vicini di casa che sentivano i litigi tra l’uomo ed i genitori. I militari, nonostante la mancata denuncia da parte dei genitori dell’arrestato, hanno ricostruito la vicenda. Le richieste di denaro ed i maltrattamenti, secondo gli investigatori, erano iniziati da diversi mesi.