Immigrati: tra 250 e 1.300 euro per attraversare l’Italia e raggiungere il nord Europa

sbarco immigrati2E’ in corso dalle prime ore di stamane, a Milano ed in altre province italiane, una vasta operazione della Polizia di Stato nei confronti di una rete criminale internazionale, che ha favorito l’immigrazione clandestina di eritrei. Gli agenti della squadra mobile di Milano stanno eseguendo in tutta Italia un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Monza nei confronti di 25 persone, in prevalenza di origine eritrea, che in cambio di denaro hanno organizzato viaggi di clandestini dai luoghi di sbarco, in Sicilia ed in Calabria, fino a Milano e da qui verso il nord Europa. L’organizzazione, oltre che a Milano, aveva ramificazioni in Sicilia, in Calabria e in Grecia; alcuni degli indagati sono stati localizzati e catturati all’estero grazie ad un’efficace cooperazione internazionale di Polizia. Il viaggio per attraversare la frontiera italiana e raggiungere i Paesi del nord Europa costava dai 250 ai 1.300 euro a seconda del metodo e del rischio. Tanto dovevano pagare gli eritrei che dall’Africa volevano arrivare in Germania, Francia e Svezia. Ovviamente attraversando l’Italia, dove una rete di passeur intercettava il migrante dallo sbarco in Sicilia e lo guidava fino a Milano. Qui gli eritrei potevano attendere anche settimane prima di essere stipati su furgoni o prima di ricevere un biglietto aereo con tanto di passaporto falso e visto Schenghen. Nel corso dell’ operazione della Squadra mobile di Milano – che ha portato all’ emissione di 25 ordinanze di custodia cautelare, di cui 14 eseguite – e’ emerso che i documenti erano realizzati da un complice ad Atene e poi spediti a Milano per essere consegnati al “cliente”. L’indagine e’ iniziata nel settembre 2013 dopo che a Monza e’ stato intercettata un’auto con a bordo 5 eritrei diretti oltre la frontiera. Il brasiliano alla guida ha infatti fornito importanti elementi agli inquirenti della Procura di Monza per avviare le indagini.