Gli stabilimenti Ansaldo Breda diventano giapponesi: tutti i dettagli sulla trattativa con Hitachi

ansaldo bredaDisco verde alla cessione delle attività dei trasporti di Finmeccanica a Hitachi. La holding dell’aerospazio e difesa e il gruppo giapponese annunciano di aver sottoscritto accordi vincolanti per l’acquisto da parte di Hitachi dell’attuale business di Ansaldo Breda, ad esclusione di alcune attività di revamping e di determinati contratti residuali e dell’intera partecipazione detenuta da Finmeccanica nel capitale sociale di Ansaldo, pari a circa il 40% del capitale sociale della stessa. La chiusura simultanea delle operazioni è prevista nel corso del corrente anno ed è soggetta alle specifiche condizioni tipiche per tale tipo di operazioni, quali autorizzazioni regolamentari ed antitrust. Le operazioni di acquisizione rappresentano un traguardo chiave nella strategia di Hitachi Rail finalizzata a divenire leader globale nelle soluzioni ferroviarie, espandendo in modo significativo la propria attività a livello mondiale. Tali acquisizioni consentiranno ad Hitachi di rafforzare la propria posizione nei sistemi di segnalamento e gestione del traffico, incrementando le operazioni ‘chiavi in mano’ nonché il portfolio, con prodotti all’avanguardia sui mercati internazionali. I business oggetto dell’acquisizione sono strategici per l’Italia e l’integrazione con Hitachi rappresenta un’opportunità unica – sottolineano le due società in una nota – per sviluppare il loro potenziale di crescita in nuovi mercati. A conclusione di una procedura competitiva, Finmeccanica ha selezionato Hitachi quale migliore partner industriale per assicurare al proprio business dei trasporti un posizionamento di successo nel lungo termine. L’integrazione con Hitachi assicurerà il miglior futuro possibile ai business di Ansaldo STS e di AnsaldoBreda nonché ai loro dipendenti, rappresentando un passo fondamentale nella implementazione del Piano Industriale di Finmeccanica, la quale diventerà – continua la nota – una società interamente concentrata su Aerospazio, Difesa Sicurezza. Ansaldo Sts è società leader, su scala mondiale, nella tecnologia dei sistemi di trasporto, specializzata nella progettazione, implementazione e gestione di attrezzature di segnalamento e sistemi di controllo per ferrovie e metropolitane nei segmenti del trasporto merci e passeggeri. La società – ricorda la nota nella quale è stata annunciata la vendita a Hitachi – opera inoltre come principale appaltatore e fornitore di sistemi di trasporto ‘chiavi in mano’ in tutto il mondo. Ansaldo Sts ha la sua sede principale a Genova e impiega circa 4.000 persone, di cui 1.530 in Italia, in più di 30 Paesi. AnsaldoBreda – continua la nota – ha 150 anni di esperienza nel settore ed una forte tradizione nel campo dei veicoli ferroviari, con consolidate capacità nel trasporto di Massa e nei treni ad Alta Velocità. Ha la sua sede principale a Napoli ed è presente negli Stati Uniti d’America. E’ impegnata in importanti attività in tutto il mondo. Ai fini dell’operazione, Finmeccanica è stata assistita da UBS e Mediobanca quali consulenti finanziari e da Grimaldi Studio Legale quale consulente legale. Gli amministratori indipendenti del consiglio di amministrazione di Finmeccanica sono stati assistiti da Equita Sim quale consulente finanziario. Il Gruppo Hitachi è stato assistito da Citi quale consulente finanziario e da Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli Partners quale consulente legale.