“Giornalisti d’azione”: da oggi il movimento è una realtà sul territorio calabrese

assemblea Oltre 40 delegati, provenienti da tutta la Calabria, hanno ufficializzato, stamattina, a Lamezia Terme, la nascita del movimento “Giornalisti d’Azione”. La necessità di fare rete, di condividere le problematiche di una categoria professionale, quella giornalistica, fortemente interessata dalla crisi economica, ma anche la necessità di ridare dignità professionale alla figura del giornalista, troppo spesso minata da abusivismo, da pressappochismo e, talora, da vera e propria improvvisazione, gli obiettivi di questa associazione. Ma anche la volontà di esplorare nuovi ambiti lavorativi, soprattutto nella gestione della comunicazione per gli enti locali, per le associazioni di categoria, ma anche per le strutture che si dedicano alla convegnistica e all’organizzazione di eventi. E con un occhio rivolto alle scuole e alla possibilità di mettere a loro disposizione le conoscenze specifiche dei professionisti del settore. Per i promotori del movimento, “c’è la necessità di rimboccarsi le maniche e di partecipare attivamente alla ricerca di nuove strade per offrire ai giornalisti calabresi la possibilità di trovare nuovi sbocchi occupazionali, anche approfittando della grande opportunità della Rete”. I delegati, stamane, hanno provveduto ad eleggere il direttivo di “Giornalisti d’Azione”, votando all’unanimità, per alzata di mano, il presidente, Mario Tursi Prato, i vice presidenti Saveria Gigliotti e Francesco Montemurro (a loro è stato anche affidato il coordinamento dei gruppi di, rispettivamente, Lamezia Terme e Cosenza), il segretario, Livia Blasi, il tesoriere, Sergio Tursi Prato, il consigliere Rosario Rizzuto; l’assemblea ha proceduto anche all’elezione dei responsabili di Catanzaro, Giulia Zampina, di Crotone, Marina Vincelli, di Reggio Calabria, Mario Vetere, di Vibo Valentia, Stella Pagano, dello Jonio cosentino, Johnny Fusca, della Locride, Antonella Italiano. L’associazione, che, prima iniziativa del genere in Italia, ha realizzato uno spot televisivo nei mesi scorsi, spot attualmente in programmazione su 17 emittenti tv e 10 radio, oltre che sul web, nata su Facebook nove mesi fa, è, quindi, da oggi, una realtà concreta nel territorio calabrese. “Ora – hanno sottolineato i componenti del direttivo – si procederà a mettere in atto le prime iniziative. Siamo partiti da uno spot pubblicitario per farci conoscere. Adesso vogliamo che i colleghi ci giudichino per le azioni concrete, per i progetti che abbiamo già in cantiere e che, di qui a poco, attueremo”.