Equitalia su Twitter e gli utenti si sentono “seguiti” [FOTO]

“Abbiamo tutti un follower” scherzano gli utenti

equitEquitalia sbarca su Twitter con un nuovo canale di dialogo per i contribuenti. Da oggi, infatti, si potrà seguire Equitalia su social network, come lo stesso comunica in una nota agli utenti. Dalle prime reazioni sul web, però, sembrano pochi gli utenti cinguettanti che sono disposti a seguire il famigerato “risucchia tasse”, molti al contrario, come da alcuni tweet si nota, si sentiranno “seguiti”, braccati, spiati o in qualunque altro modo si voglia dire “perseguitati” anche sui social network.

Ciò è dimostrato dal fatto che c’è chi già suggerisce che il prossimo piano dell’Equitalia sia il pignoramento del profilo web o addirittura c’è già chi nota di avere tra i follower Equitalia in più tra i suoi “seguaci”. Più che un canale di dialogo, Equitalia sembra aver fatto breccia, infatti, tra gli utenti del social network per i tanti tweet all’insegna del sarcasmo e dell’ironia proprio nei confronti del colosso dell’Agenzia dell’Entrate.

Tra i personaggi conosciuti, Matteo Salvini con sua eterna vena critica  lancia l’hashtag #vergognatevi, mentre il commento più brillante sembra essere quello di Paolo Kessisoglu (di Luca e Paolo) che afferma “Da ora si può seguire Equitalia su Twitter. Loro ci seguono da anni. L’hashtag è #paga”.