Emergenza Libia, la situazione precipita: terroristi in marcia verso la Tunisia, sempre più vicini all’Italia

libiaIl premier libico Abdallah Al Thani, ha detto alla radio tunisina Express Fm che membri dell’Isis e di Boko Haram hanno raggiunto o stanno raggiungendo i gruppi terroristici presenti in Libia, ed ha precisato che questi ultimi si starebbero avvicinando al confine con la Tunisia. A proposito dell’intervento militare egiziano, Al Thani ha affermato che gli attacchi aerei su postazioni Isis in Libia sono state eseguite con l’approvazione del governo libico e che il Consiglio di sicurezza dell’Onu ha rifiutato di fornire armi allo Stato libico per la sua lotta contro il terrorismo. Intanto, la Tunisia ha dispiegato lungo il confine di terra e di mare con la Libia unita’ dell’esercito, rafforzate da unita’ della Guardia nazionale e della Dogana, per difendersi da “eventuali minacce contro l’integrita’ territoriale del Paese” ed “impedire ogni tentativo di infiltrazione da parte di terroristi”, ha detto il colonnello Belhassen Oueslati, portavoce del ministero della Difesa. Le forze armate tunisine possono contare su 27 mila uomini dell’esercito, 4.000 dell’aviazione e 4.500 di marina.