Cosenza-Reggina 2-0, altro derby altra sconfitta: duro confronto con i tifosi a fine gara [FOTO]

Cosenza-Reggina 2-0 nella 26^ giornata di Lega Pro: prova estremamente sotto tono degli amaranto, sconfitta pienamente meritata

Copia  di reggina tifosi 0Altro derby altra sconfitta per la Reggina, che quest’anno in trasferta li ha persi tutti malamente: 4-0 a Lamezia con la Vigor, 1-0 a Catanzaro, 4-1 a Messina tre settimane fa, e 2-0 oggi a Cosenza in una partita a senso unico, con gli amaranto mai pericolosi dalle parti di Ravaglia e un passivo che a fine gara poteva essere anche peggiore. Ha pesato l’assenza di Armellino e la “rivoluzione” di Alberti che ha spostato Benedetti più alto e riproposto Ungaro in difesa non ha dato i frutti sperati, rivelandosi controproducente. I rossoblù hanno così “vendicato” la partita dell’andata al Granillo, quando la Reggina aveva vinto 3-0 con una splendida tripletta di Insigne, oggi per l’ennesima volta non convocato.

reggina tifosi 0Per la Reggina 2015 è la seconda sconfitta, dopo quella di Messina, nelle ultime 8 partite: il bilancio del nuovo anno è di 2 vittorie, 4 pareggi e due sconfitte. Ma quella di oggi è la seconda partita consecutiva senza gol fatti, e di reti gli amaranto ne hanno siglate appena 17 in 26 partite, di gran lunga la peggior difesa del campionato. I gol subiti sono 37, numeri da brividi per una squadra adesso penultima in classifica con 19 punti, a -1 dal Savoia, a -3 dall’Ischia e ancora a -6 dalla salvezza diretta (Melfi e Messina) in attesa di conoscere i risultati delle due avversarie impegnate la prima oggi pomeriggio alle 17 sul campo della capolista Benevento, la seconda domani al Via del Mare del Lecce lanciatissimo verso i playoff.

A Cosenza decisivi i gol di De Angelis al 22° del primo tempo su calcio d’angolo (gravi gli errori di Zibert e Belardi nell’occasione), e poi Caccetta al 25° della ripresa. Con questa vittoria i “lupi” salgono a quota 28 allontanandosi dalla zona più pericolosa della classifica, mentre per la Reggina a 12 giornate dalla fine del campionato evitare i playout sembra sempre più difficile senza dimenticare che lì dietro c’è l’Aversa Normanna rinforzata a gennaio e vogliosa di giocarsela fino alla fine.

Duro confronto della squadra con i 250 straordinari tifosi che anche oggi l’hanno seguita in trasferta: gli Ultras hanno chiesto ai calciatori più impegno per tirare fuori la Reggina da una situazione di classifica così difficile.