Cosenza-Reggina 2-0, Alberti: “la salvezza ripagherà i tifosi di queste delusioni”

AlbertiLe dichiarazioni di mister Alberti dopo la sconfitta della Reggina a Cosenza: “abbiamo regalato 45 minuti agli avversari, poi nel secondo tempo abbiamo cambiato assetto in campo sistemando alcune cose, all’inizio li abbiamo messi in difficoltà, poi abbiamo subito il secondo gol e non ce l’abbiamo fatta a risalire la china. Sono rammaricato per il primo tempo che gli abbiamo completamente regalato. Volevamo partir forte, abbiamo trovato una squadra che ci ha aggredito, abbiamo subito troppo e fuori casa dobbiamo crescere nella personalità, senza subire così tanto gli avversari. Sappiamo che è un cammino difficile, oggi abbiamo subito una battuta d’arresto, adesso dobbiamo pensare subito al Matera. Loro sono stati molto bravi a giocare con il fisico, abbiamo subito la loro aggressività, la loro forza e i loro centimetri. Abbiamo avuto paura di fare quello che sappiamo fare e che abbiamo dimostrato nelle ultime partite. Nel secondo tempo siamo scesi in campo con le idee più chiare, abbiamo sfiorato il pareggio in un paio di occasioni col pallone che ha sfiorato il palo, dopo il 2-0 era molto difficile recuperare. Non credo che una partita cambi i nostri obiettivi, sappiamo che per ottenere la salvezza mancano ancora tante partite e dobbiamo lottare fino alla fine. Peccato perchè comunque è una partita in meno, ma non cambia nulla perchè anche in caso di pari o vittoria avremmo ancora dovuto lottare e dobbiamo giocare certamente meglio di oggi. Dispiace di più per i tifosi perchè era un derby, ma è più importante raggiungere la salvezza ripagando queste delusioni nelle partite più sentite. In campo ho messo Benedetti alto perchè è un ruolo che ha già fatto e non penso che il problema sia stato quello. Queste partite devono servirci a crescere“.

Scommetti con William Hill ed ottieni un bonus di 100 euro

william hill logo