Cosenza: polemiche sull’immagine di Himmler nella brochure sul mito di Alarico

nazista HimmlerUn vespaio di polemiche è stato sollevato dall’immagine del nazista Himmler sulle brochure della città di Cosenza distribuite alla Bit di Milano. L’immagine del capo delle Ss è stata usata nell’ambito della presentazione del progetto che l’amministrazione comunale ha avviato con la collaborazione del politologo Luttwak sul tesoro del re dei Goti Alarico che la leggenda vuole sia sepolto nel letto del fiume Busento. ”Non l’elogio al gerarca nazista -si difende l’assessore Rosaria Succurro sui social- ma un richiamo storico: nel 1938 infatti Himmler giunse a Cosenza e avviò le ricerche alla scoperta del tesoro del Re dei Goti. Un dato storico riportato nella brochure, unitamente a tanti altri riferimenti che unitamente all’interesse del politologo Luttwak inducono a pensare che il tesoro di Alarico, sepolto alla confluenza dei fiumi Crati e Busento, potrebbe non essere solo leggenda”. Stizzito, il sindaco Mario Occhiuto chiarisce che ”è stata inserita una foto in riferimento al testo che racconta una storia realmente avvenuta nella nostra città. Questo non vuol dire certamente accostare la figura di un criminale nazista alla città”. Il primo cittadino, che ha chiarito anche al Times of Israel la sua posizione, parla di ”una valutazione inopportuna del grafico”. Nelle ristampe l’immagine di Himmler verrà comunque rimossa mentre il progetto proseguirà, anche se l’incontro con Luttwak previsto per questa settimana sarà rinviato per improrogabili ”ragioni di Stato” che trattengono lo stratega a Washington.